Anche il territorio bagnato dalle acque del torrente Fiumarella,che nasce raccogliendo le prime acque dai rilievi montuosi che circondano Anzano di Puglia e Scampitella per poi andare a riversarsi nel fiume Ufita,tra Flumeri e Grottaminarda, fu percorso nell'antichità da strade consolari romane. La stessa cosa avvenne nelle terre attraversate dal Calaggio. L'attuale paese Scampitella,posto in cima a un rilievo montuoso che separa i due corsi d'acqua,costituisce di fatto lo spartiacque naturale tra Calaggio e Fiumarella e quindi tra Adriatico e Tirreno.